mariel25@hotmail.it

Lettori fissi

mercoledì 6 marzo 2013

Panini fatti in casa

Buongiorno manine!
Si sente spesso dire, in questo brutto periodo di crisi, che il pane e i beni di prima necessità sono sempre più costosi e che sempre più persone si tirano su le maniche e fanno da sé... Non a caso inizio a scrivere, su questo mio piccolo cucciolo di blog, proprio di pane... diciamo che c'è tanto di simbolico dietro questa mia scelta, oltre a motivazioni pratiche ovviamente, perché il pane fatto in casa, oltre a riempire di profumi la mia cucina (rendendola improvvisamente più gioiosa e accogliente), mi ricorda i tempi della mia infanzia e la frenesia di nonne e vicine che facevano di questo momento un'ennesima occasione di ritrovo e divertimento!

La cena di ieri sera? una ratatouille... e per accompagnare i miei panini fatti in casa!

Ingredienti
500 g farina di grano duro
1 bustina di Lievito per pane in polvere (o mezzo cubetto)
200 ml di acqua 
100 ml latte
2 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 tazzina di olio extravergine di oliva













Unisco il sale con l'olio, per evitare che il sale entri a diretto contatto con il lievito e che si sciolga meglio in tutto il composto. Scaldo un po', facendola intiepidire, l'acqua insieme al latte. Mescolo la farina con il lievito e lo zucchero, poi aggiungo l'olio e l'acqua a filo, mentre la mia impastatrice fa il suo lavoro alla velocità più bassa. Dovrà crearsi un composto elastico e liscio. Io utilizzo la mia fedele alleata, la mia amata impastatrice, ma le più brave otterranno la stessa cosa con  la forza di mani e braccia, impastando per almeno 20 minuti.
Inumidisco un canovaccio con dell'acqua calda e, dopo averlo strizzato, lo appoggio sulla scodella che contiene l'impasto e chiudo tutto nel forno spento. Di solito impasto il pane almeno quattro ore prima, per garantire una lievitazione mediamente lunga.


Ho formato delle palline (teniamo conto che in cottura cresceranno), che ho adagiato su carta forno, e messo tutto a cuocere a 190 °C nel forno ventilato per 20 minuti.



Ecco i miei panini appena sfornati! Ovviamente si possono creare una miriade di ricette alternative aggiungendo ingredienti all'impasto di base o dando forma e dimensioni varie ai nostri panini. Spazio alla fantasia! =)
Io adoro ad esempio aggiungere all'impasto i semi di lino, di cui vi parlo qui!












20 commenti:

  1. Sembrano veramente buoni dalla foto :)

    http://stylestarmjonas.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Wow,ma sono venuti fuori che sono una meraviglia,chissà che buoni complimenti cara!Ti seguo volentieri,kiss :*

    RispondiElimina
  3. sembrano ottimi! ti seguo anche io con molto piacere!

    RispondiElimina
  4. Mmmm...che carini quei panini *-* secondo me saranno anche ottimi!! Grazie per essere passata da me...ti seguo con molto piacere!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Mariella! Ho appena scoperto il tuo blog tramite l'iniziativa di Online Gastro Blog e sono diventata tua follower! In bocca al lupo per il tuo nuovo blog! :) Se ti va passa da me http://pensiericolorpastello.blogspot.it A presto, Manuela

    RispondiElimina
  6. Hanno un aspetto delizioso!

    Come promesso, eccomi qui sul tuo nuovo blog.. in bocca al lupo per questa nuova avventura :)

    RispondiElimina
  7. Posso immaginarmi il profumo! Devono essere squisiti!
    Pluiedevelours

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è vero!è una soddisfazione fare il pane da sé ;)

      Elimina
  8. che delizia!!!anch'io ogni tanto li faccio e che soddisfazione mangiare quelli fatti con le proprie mani!!
    sono qui grazie all'iniziativa delle tre line ed è un piacere aver conosciuto il tuo carinissimo blog!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è proprio vero!è una grande soddisfazione =) grazie per essere passata ;)

      Elimina
  9. Hola
    Un blog muy variado, voy a ver si me sale el pan, ya te contaré.

    Saludos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok Guillermo! grazie di essere passato =)

      Elimina
  10. Ciao... Ti chiedo un'informazione: dopo aver fatto la prima lievitazione e aver formato le palline, non le lasci lievitare ancora una mezz'oretta prima di infornarle? Bello bello il tuo blog, con tante informazioni utili.. Se hai voglia di passare a dare un'occhiata al mio... http//fulviaskitchen.blogspot.com grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fulvia! si li lascio lievitare un'altra decina di minuti, ma anche mettendoli direttamente in forno non ho trovato molta differenza, quindi agisco a seconda del tempo che ho a disposizione =) continuano a crescere anche in cottura.. passo subito dal tuo blog
      grazie per il tuo passaggio =)

      Elimina

Lascia un segno del tuo passaggio, sarò lieta di ricambiare la tua visita! =)

Altre letture incantate...

Widget ultimi articoli con miniature